domenica 22 giugno 2008

SEMPRE MEGLIO CHE LAVORARE! 22


In questo spazio sono raccolti aneddoti sulla vita editoriale. Cose che mi sono capitate personalmente o che mi hanno raccontato colleghi. Tutto quanto riportato è vero. Si tratta inoltre di una rubrica “aperta”, in altre parole se volete contribuire raccontando qualcosa di simile accaduto a voi mandatemi una mail, garantisco l'anonimato di tutti, “vittime” e “colpevoli”.

Qualcuno sa spiegarmi perché nei film gli autori di fumetti, ma anche gli scrittori di romanzi, gli illustratori di libri per bambini, ecc. vivono tutti in grandi ville in campagna, in genere in Toscana o in Francia? Con domestiche che gli curano la casa, mentre uno o più giardinieri si occupano di ettari e ettari di terreno pieni di fiori e alberi da frutto. Quasi tutti quelli che conosco io fanno fatica a pagarsi l'appartamento…

2 commenti:

Sax ha detto...

Caro Davide,nei film la finzione regna sovrana, e quindi anche gente come disegnatori e company possono essere rappresentati come dei magnati nel loro campo(non ultima l autrice di harry potter) che in qualche modo falsano l idea del mondo dell editoria in genere..E tu puoi certo raccontarci molti episodi,immagino.
Se la gente sapesse che anche i grandi disegnatori Disney o di manga sono trattati in alcuni casi alla stregua di schiavi...con ritmi impossibili e stipendi non da fame ma quasi...La verita e scomoda...per il resto c'é M.Moore e soci.

Julius ha detto...

Penso che comunque la gente che più si affaccia a questo mondo, anche solo spinto dalla passione, un giorno si ritrovi davanti alla dura realtà!
A me è capitato con dei giapponesi. Veramente credevo che una volta affermati potessero avere una bella vita, ma ognuno ha invece sempre e comunque le proprie scadenze!